IL TÈ DELLE MUSE

7 Feb 2016, 16.00 Palazzo dei Musei

07-02-NOI-650px

MARCELLO NIZZOLI. Dai canali di Boretto a New York storia di un designer italiano

Alessandro Gazzotti

Domenica 7 febbraio il Tè delle Muse propone l’intervento di Alessandro Gazzotti dal titolo “Marcello Nizzoli. Dai canali di Boretto a New York, storia di un designer italiano”. L’appuntamento si inserisce in un ciclo che esplora i temi e gli oggetti esposti nella mostra “Noi. Storie di comunità, idee, prodotti e terre reggiane”.
In particolare, prende avvio dall’imponente opera che accoglie i visitatori della mostra e che apre idealmente le storie d’acqua che attraversano il nostro territorio: la grande tela raffigurante il comprensorio gestito dall’allora Consorzio di Bonifica della Parmigiana Moglia, realizzata all’inizio degli anni Trenta da Marcello Nizzoli (Boretto, 1887 – Camogli, 1969).
Nizzoli è noto a tutti per la sua attività di designer e di architetto, forse meno per la sua attività artistica in senso stretto che lo vede attivo fin dagli anni in cui, ancora studente dell’istituto Toschi di Parma, realizza la sua prima opera pubblica: la decorazione della Sala Consigliare del Municipio di Boretto. Proprio da Boretto dunque ha inizio la sua carriera caratterizzata da una straordinaria versatilità: pittore, decoratore, scenografo, allestitore, poi designer e architetto, che lega indissolubilmente il suo nome al grande marchio italiano di Olivetti. Tutti ricordano la celeberrima macchina da scrivere portatile Lettera 22, esposta al MoMA di New York come esemplare di eccellenza del design internazionale.
La Grande mappa delle acque, commissionata a Nizzoli assieme ad una serie di altri lavori dal Consorzio, testimonia il grande talento dell’artista che rappresenta, attraverso un espediente proposto e utilizzato dai coevi “aeropittori” futuristi, il vasto territorio della bonifica che comprende Modena, Reggio, Parma e Mantova, in una veduta dall’alto. Poetica della visione futurista e capacità di sintesi da progettista si uniscono in questa opera in un perfetto punto d’incontro tra forma, estetica e funzione.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione

Info:

0522 456477 Musei Civici – uffici, via Palazzolo, 2
(da lun a ven: 09.00 – 13.00 / mar, gio: 14.00 17.00)
0522 456816 Palazzo dei Musei, via Spallanzani, 1
orari di apertura
musei@municipio.re.it