Giulia Grafide, la bambina

Da quando abito a Regium Lepidi le mie notti sono veglie per il rumore assordante dei carri che trasportano merci: cigolano, dondolano e procurano un chiasso insopportabile per tutta la città, trasformando in scossoni anche i più piccoli avvallamenti tra i lastroni della Via Aemilia. Il padre che mi ha adottata dice che questa è una buona strada, lui molto se ne intende, infatti è membro del collegio dei Seviri Augustales, magistrati legati al culto di Augusto. Questo imperatore fece pavimentare la via Aemilia, nel tratto in cui attraversa la città, con i basoli di trachite per renderla più monumentale. Mio padre dice sempre che dobbiamo esser grati agli ingegneri romani perché i basoli son ben saldi, il loro peso e la forma a cuneo ne garantiscono la giusta presa al sottofondo di sabbie e ghiaie. Questa pavimentazione e la forma a schiena d’asino evitano l’accumularsi di fanghiglia e consentono ai muli e ai cavalli di procedere con agio, senza appesantire le zampe nemmeno dopo una pioggia torrenziale. E anche io in questo modo, quando cammino sui marciapiedi ai lati della strada, sono al riparo dagli schizzi!

Ascolta la traccia audio






(max 2000 car.)

ALLEGATO (JPG)


Musei Civici di Reggio Emilia

direzione e uffici: v. Palazzolo, 2 - 42121 Reggio Emilia
T. 0522 456477 / F. 0522 456476
scrivi a: musei@municipio.re.it

 

© MUSEI CIVICI DI REGGIO EMILIA Credits