52_COLORI-AD-OLIO

52 – PHOTOSHOP CON COLORI AD OLIO


In anni recenti la famiglia Coscelli, ultima erede di Luigi Parmiggiani, ha donato ai Musei Civici ricordi e cimeli riguardanti lo stesso Luigi e la sua circense attività antiquariale. Tra questi spicca un ritratto dell’antiquario, opera di Leon Y Escosura. Parmiggiani, in completo di grisaglia, con capelli e baffi canuti ed espressione vivace e serena, è rappresentato assiso su una cadrega al centro di una sala. La luce entra da una finestra goticheggiante, in un angolo vi è un’armatura, nell’altro un grande vaso di ceramica. Tutto funziona. Abbiamo un uomo ritratto al culmine del suo percorso, circondato dagli oggetti che hanno caratterizzato la sua attività. No, non tutto funziona. Escosura muore a Toledo il 28 Gennaio 1901; in quella data Parmiggiani ha solamente 41 anni, ed è ben lontano dal rassomigliare all’uomo del ritratto. Il nostro ha problemi con le polizie di diversi paesi ed una segnalazione così lo descrive: “le beau Louis (è il suo soprannome), statura media, corporatura regolare, spalle larghe, colorito olivastro, occhi vivaci, bocca larga, capelli assai neri folti, piuttosto ricci, baffi e pizzo neri”. Nell’uomo del dipinto sono rimasti solamente gli occhi vivaci. Il quadro e la firma sono falsi? No, la firma è autentica. Lo stile, la cromia, la cura dei particolari, la stessa pennellata sono tipici di Escosura. Allora? Una vicenda del 1936 ci aiuta a comprendere. Il pittore reggiano Giuseppe Menozzi rivendica il pagamento, da parte di Parmiggiani, di alcuni lavori di “restauro”. Tra questi lavori cita l’aver “aggiunto una figura ad un quadro di Escosura”. E’ quindi costume del nostro antiquario far manomettere opere del pittore spagnolo. Diventa plausibile pensare che, intorno agli anni Trenta, Menozzi abbia ricevuto l’incarico di inserire Parmiggiani anziano al posto di una figura preesistente. Se osserviamo attentamente il dipinto, a luce radente, noteremo intorno all’uomo seduto segni di raschiatura della materia pittorica e gli altrettanto evidenti nuovi strati di colore. (A. M.)
DOVE: For Inspiration Only, Diorama A

Aiutaci a continuare questa storia inviando un tuo commento, un racconto, un ricordo o un’immagine utilizzando il form sottostante





(max 2000 car.)

ALLEGATO (JPG)


Share Button
Musei Civici di Reggio Emilia

direzione e uffici: v. Palazzolo, 2 - 42121 Reggio Emilia
T. 0522 456477 / F. 0522 456476
scrivi a: musei@municipio.re.it

 

© MUSEI CIVICI DI REGGIO EMILIA Credits