Manifattura emiliana
Tendina (detto telo di Jesse)
Anteriore 1617
Ricamo su garza, cm 144×123

Destinata a celare e proteggere l’immagine della Madonna della Ghiara, la tendina ricamata in sete policrome, fu donata dalla contessa Camilla Ruggeri Brami alla Basilica della Ghiara prima del 1672, come testimonia la sua presenza nell’inventario di quell’anno.
È l’unico esemplare a noi pervenuto e si caratterizza per la raffinata decorazione che illustra la discendenza di Maria e Gesù Cristo da Jesse, padre di David, nelle sembianze di albero genealogico.
La sua realizzazione viene collocata tra la fine del Cinquecento e il 1617, anno di morte della Contessa, mentre ancora incerta è il laboratorio di provenienza. Manufatti di questo genere venivano solitamente confezionati nei monasteri femminili, ma non c’è dato sapere se la Contessa si servisse di ricamatrici locali o se facesse ricorso all’ambiente parmense o bolognese, dove l’arte del ricamo in seta aveva raggiunto elevati livelli di specializzazione.
Il parato è stato restaurato nel 1996 presso il Laboratorio di Restauro Tessile di Albinea (Reggio Emilia), dove si è provveduto ad eliminare i rammendi più grossolani, i depositi di polvere e sporco, e si sono consolidate le zone più danneggiate.

tendina004
[hupso]

Museo del Santuario della Beata Vergine della Ghiara

Musei Civici di Reggio Emilia

direzione e uffici: v. Palazzolo, 2 - 42121 Reggio Emilia
T. 0522 456477 / F. 0522 456476
scrivi a: musei@municipio.re.it

 

© MUSEI CIVICI DI REGGIO EMILIA Credits