Il Museo per la Scuola 2019-2020

 

Nell’approccio educativo dei Musei Civici è fondamentale la ricerca continua di nuove e diverse modalità didattiche, che consentano la riappropriazione individuale dei contenuti proposti al fine di stimolare le capacità di interpretazione e di rielaborazione. Il confronto diretto con i materiali presenti nelle collezioni e la pluralità di valori, che viene mediata dagli educatori del museo, agevolano in modo efficace l’attinenza con i programmi scolastici e le esigenze degli insegnanti.

Nei percorsi contrassegnati “Nuovi sguardi”, in particolare, risultano centrali la contaminazione fra gli oggetti esposti, la valorizzazione e il potenziamento dell’impatto emozionale e della meraviglia, per dimostrare che il bene culturale racchiude in sé una diversità di significati che per essere valorizzati devono coinvolgere più ambiti del sapere. Il 2019 è l’anno del completo riallestimento del secondo piano dei Musei, che presenta le collezioni in un format di grande innovazione, attraversato dalle storie che hanno animato le vicende e la cultura della città e del territorio. Ma è anche l’anno dell’inaugurazione del nuovo polo laboratoriale in cui, accanto agli spazi per le tradizionali attività, il Temporary-Lab è destinato a intercettare le mostre e gli eventi del Museo, e il Contamination-Lab mette a confronto le collezioni del museo con le pratiche di fabbricazione digitale, tinkering, STEAM e gamification entrando in sinergia con le realtà del territorio impegnate nei più innovativi approcci alla trasmissione delle conoscenze.

 

GUARDA IL PROGRAMMA del Museo per la Scuola 2019-2020

***