Museo di Storia della Psichiatria
Prima sala: cronologia
Le origini

La zona dove ci troviamo era abitata fin dall’epoca romana, come testimonia la necropoli i cui resti sono riemersi lungo la via Emilia.
Nel corso del Medioevo (dal 1217) vi fu istituito un ricovero per gli appestati: venne scelta la zona orientale della città, secondo la diffusa convinzione che i venti che andavano da ovest a est avrebbero preservato il centro dal contagio; il nome San Lazzaro risale a quell’epoca, perché il luogo fu intitolato al santo protettore contro la peste. Anche in altre città emiliane la zona orientale conserva tuttora la denominazione San Lazzaro, a testimonianza di quanto fosse diffusa questa usanza.
Da ricovero per appestati, divenne poi ospizio per poveri e mendicanti e dal 1536 anche per malati di mente.

1217 Primo nucleo di un ricovero per appestati intitolato a San Lazzaro
1347 Grande epidemia di peste in Europa
1452 Nasce il Ducato di Modena e Reggio, retto da Borso d’Este
1536 Primo ricovero documentato di una persona malata di mente al San Lazzaro